Apple presenta Watch Series 2, ecco cosa cambia e quanto costa

Apple presenta Watch Series 2, ecco cosa cambia e quanto costa

apple-presenta-watch-series-2

Apple ha presentato in occasione dell’evento stampa che si è tenuto oggi a San Francisco il secondo modello di Apple Watch: dimensioni invariate ma GPS integrato, assieme ad un chip che assicura un netto incremento delle prestazioni velocistiche e della reattività.

Nelle vendite mondiali di orologi 2015, Apple Watch si è classificato al secondo posto alle spalle di Rolex, ed è il primo smartwatch in termini di volumi di vendita e di soddisfazione dei clienti.

Inutile dire che l’attesa per questa seconda generazione è carica di aspettative, sempre che la Mela ricalchi quanto a suo tempo riuscì a compiere con iPhone: una prima versione rivoluzionaria ma non certo perfetta, che via via è stata ottimizzata e completata negli anni con le successive generazioni.

Un’idea delle novità della nuova edizione di Apple Watch sono state intuibili alla scorsa WWDC, con la presentazione della nuova versione di Watch OS 3 che ha posto l’accento su una maggior reattività nel fornire all’utente informazioni ed aggiornamenti, condividere i risultati delle proprie attività fisiche con gli amici e una più profonda personalizzazione delle watchfaces. Con il nuovo sistema operativo viene inoltre aperto l’accesso al giroscopio per consentire agli sviluppatori terzi di realizzare app per il fitness più accurate.

La prima vera notizia del keynote di oggi è la disponibilità dell’app Pokemon Go di Niantic anche su Apple Watch, che oltre ad andare a caccia degli animaletti digitali permette anche di tenere traccia dell’attività fisica compiuta durante l’esplorazione. Sarà disponibile entro la fine dell’anno.

Si tratta però di un piccolo antipasto, perché Apple finalmente svela “the next generation of Apple Watch”: Apple Watch Series 2. Esteticamente non cambia rispetto al primo modello ma Jeff Williams, Chief Operating Officer afferma che è completamente reingegnerizzato: il nuovo smartwatch della Mela non è solo a prova di spruzzi ma è anche impermeabile fino a 50 metri. Apple ha inoltre elaborato un sistema di stress-test per assicurare che Apple Watch possa essere usato quotidianamente in acqua, per chi ha la passione del nuoto. Questo ha portato la Mela ad introdurre anche nuovi profili di allenamento dedicati proprio agli amanti della piscina.

All’interno dell’orologio troviamo il nuovo System-in-Package S2 con un processore dual core con prestazioni superiori al 50% rispetto al precedente modello e GPU con il doppio delle prestazioni. Anche il display è nuovo, con una luminosità doppia rispetto al precedente modello, fino a 1000 nits. Arriva finalmente il GPS integrato, che permette di usare nuove app come HikeRange, la prima app smartwatch per l’hiking.

Arriva anche un nuovo materiale per la cassa: la candida ceramica. E assieme ad essa anche numerosi altri cinturini in pelle e dal design piuttosto ardito.

Apple ha voluto riservare inoltre un trattamento speciale per gli amanti della corsa con Apple Watch Nike +, un modello progettato specificatamente per gli amanti del running, con un cinturino apposito e una cassa in alluminio. Trevor Edwards, presidente di Nike, ritiene che con Apple Watch Nike + si possa avere la miglior esperienza di running possibile: tutte le informazioni necessarie al podista sono mostrate chiaramente sul display, con caratteri di grandi dimensioni. L’orologio mostra messaggi che invitano e stimolano l’utente a correre, a seconda di varie situazioni. C’è una modalità chiamata “Just do It Sunday” che invita tutti gli utenti, la domenica, a uscire di casa e correre liberamente al proprio passo. E’ disponibile in 4 colori differenti.

Il nuovo Apple Watch Series 2 è proposto ad un prezzo che parte da 439 euro, l’originale Apple Watch rimane a listino, con il nome di Apple Watch Series 1, lo stesso processore dual core del nuovo modello ed un prezzo a partire da 339 euro. I preordini partono dal 9 settembre, la disponibilità sarà il 16 settembre e per Apple Watch Nike + la disponibilità è prevista per la fine del mese di ottobre. WatchOS 3 sarà invece disponibile dal 13 settembre.

Leggi Anche:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi