Ormoni della gravidanza: perché svolgono un ruolo importante?

Ormoni della gravidanza: perché svolgono un ruolo importante?

L’organismo femminile va incontro a diversi cambiamenti durante i 9 mesi della gestazione, sotto l’influenza diretta degli ormoni della gravidanza, Womana cui ascrivere un ruolo importante non solo dal punto di vista fisico, visto che contribuiscono a trasformare il corpo della donna per renderlo adatto ad accogliere il bambino nel corso della sua crescita intrauterina, ma anche per preparare il corpo della madre al parto.

Nel corso del primo trimestre di gravidanza si registrano infatti le prime trasformazioni a livello fisico interessando quasi tutti gli organi del corpo della donna: in particolare, le modifiche corporee hanno lo scopo di render più agevole l’impianto dell’ovulo e l’annidamento dell’embrione.

3

Gli ormoni della gravidanza determinano anche dei cambiamenti a livello emotivo influenzando così la sfera psicologica della futura mamma. Il corpo luteo gravidico produce durante la gestazione i tipici ormoni femminili della gravidanza: la gonadotropina corionica umana (beta HCG), il progesterone, gli estrogeni e la prolattina. Dopo il concepimento, quando l’embrione si è impiantato nell’utero gli ormoni vengono rilasciati dalla placenta, invece nella fase finale della gravidanza nell’organismo della madre vengono rilasciati dal feto degli specifici ormoni.

All’inizio della gestazione interviene la gonadotropina corionica umana (Beta HCG) definito “l’ormone della gravidanza” in quanto viene prodotto dal trofoblasto, ossia dal tessuto embrionale che successivamente genererà la placenta; si tratta di uno degli ormoni della gravidanza a cui spetta il compito di stimolare il corpo luteo e così favorire la produrre del progesterone, ma allo stesso tempo contribuisce a determinare l’aumento delle pareti uterine. La Beta HCG è attiva durante i primi giorni dopo l’avvenuto concepimento visto che favorisce l’annidamento dell’ovulo fecondato e prende parte allo sviluppo della placenta.

Dopo questa fase iniziale, che segue la fecondazione, si attiva un altro ormone importante per il prosieguo della gravidanza ossia il progesterone che oltre a garantire il normale svolgimento della gravidanza stimola la funzione mammaria. Anche gli estrogeni sono degli ormoni molto attivi durante i mesi di gestazione, sono sintetizzati dalla placenta attraverso sostanze attivanti secrete dalle ghiandole surrenali sia della madre che del feto; nello specifico gli estrogeni agiscono in maniera diretta sull’apparato genitale e sugli organi della riproduzione della donna. L’azione combinata di progesterone ed estrogeni contribuisce ad aumentare il volume respiratorio e quello plasmatico: questi ormoni, inoltre, stimolano la funzionalità delle ghiandole endocrine, modificando inoltre la funzione renale e l’attività epatica. Per favorire la  produzione di latte attraverso le ghiandole mammarie durante il proseguo della gravidanza interviene la prolattina, un ormone secreto dall’ipofisi; un altro ormone importante è il cortisolo che agisce soprattutto sul sistema immunitario modifican l’attività degli anticorpi.

1

(Visited 448 times, 1 visits today)

Leggi Anche:

  • No Related Posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi